Scuola dell’Infanzia “J. Piaget” - “SIAMO FUORI DAL TUNNEL…”

L’emergenza sanitaria ha, evidentemente comportato, per chi vive il mondo della scuola, insegnanti, genitori e bambini, l’acquisizione di nuove regole comportamentali ed igienico-sanitarie finalizzate a contrastare la diffusione del contagio. Ad esempio, è stata fatta la scelta di non consentire l’accesso nei locali scolastici alle famiglie. Quei corridoi, quegli atri prima percorsi da mamme e papà nell’accompagnare i bambini nelle rispettive sezioni sono, adesso, lontani dagli sguardi curiosi che cercavano di carpire attraverso le foto, i cartelloni e i disegni dei bambini che tappezzavano i muri della scuola, ciò che accadeva all’interno di essa.  Diceva Albert Einstein: “E’ nella crisi che possiamo realmente mostrare il meglio di noi. Senza una crisi non c’è sfida. Senza sfide, la vita diventa una routine”.

Così, invece di “rimanere nel tunnel” nel quale questa pandemia rischia, ogni giorno, di rinchiuderci, abbiamo preferito uscirne fuori. Proprio il “tunnel” di plexiglass, che conduce nella nostra scuola, è diventato, in alcuni momenti dell’anno, uno spazio di apertura verso l’esterno. E’ stato utilizzato per documentare “un pezzetto” di vita scolastica, per raccontarsi, per dare visibilità alle nostre scelte didattiche, per stabilire un raccordo con le famiglie, per continuare a tessere quella trama di relazioni che rappresentano il perno su cui si fonda la scuola dell’infanzia. Il nostro tunnel, il 24 settembre, ha accolto i nuovi iscritti e quelli che ritornavano a scuola dopo la chiusura forzata dello scorso 3 marzo, ispirandosi ai colori dell’arcobaleno, in segno di speranza e buon auspicio per l’anno che stava per iniziare. Il 2 ottobre, ha ospitato, in un angolino, l’augurio per la festa dei nonni, ringraziandoli per la loro presenza accanto ai bambini. Il nostro tunnel, il 4 novembre, si è trasformato in un accampamento per la festa degli indiani, in modo che ogni bambino percepisse d’appartenere ad un gruppo omogeneo per età e, più in generale, di essere parte di una comunità scolastica. Il nostro tunnel si è colorato di parole gentili in occasione della Giornata Mondiale della Gentilezza e ha protetto, il 20 novembre, nella Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia, le manine dei bambini formanti un grande mondo “Diritto”. In questo momento in cui “l’imprevedibile diventa normalità, e la normalità diventa spesso fatica” (Monica Guerra) dipende da ognuno di noi se rimanere fermi dentro un tunnel o uscirne con curiosità e resilienza, perché il domani è nelle nostre mani.

Cliccare sulle foto per aprirle